Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Sgomberata la Cavallerizza, all'interno c'erano 14 occupanti

Verranno denunciati

 

È stato eseguito dalla Digos nella mattinata di oggi, martedì 19 novembre 2019, lo sgombero del complesso patrimonio dell'Unesco della Cavallerizza Reale, in via Verdi angolo via Rossini.

All'interno sono stati trovati 14 occupanti tra antagonisti e riders. Sette sono stati trovati nell'ala lunga, in quella corta e nel cortile della Cavallerizza: quattro sono di nazionalità italiana, due affidati ai servizi sociali, mentre sono sei gli stranieri. Tra questi due, un albanese e un marocchino, verranno immediatamente trattati dall'ufficio immigrazione della questura di Torino in quanto irregolari sul territorio nazionale. 

L'area dell’edificio dal lato dell'aula magna era invece occupata da tre riders, al momento trattati dalla Digos, e da un libanese regolare.

Tutti gli occupanti verranno indagati per invasione di terreni ed edifici. Alcuni di essi verranno, inoltre, indagati per furto di energia elettrica: dopo l’intervento del commissariato Centro, infatti, hanno proceduto a riallacciarsi nuovamente in maniera abusiva ai cavi elettrici.

Le operazioni arrivano dopo l'intesa tra le parti trovata la scorsa settimana.

Non si sono verificati incidenti.

"Abbiamo trovato una situazione di estremo degrado, da ogni punto di vista", ha detto il questore Giuseppe De Matteis. Gli agenti sono intervenuti su decreto di sequestro preventivo spiccato dal pm Paoio Scafi. "Da oggi ci sono le condizioni per avviare un percorso virtuoso per rendere fruibile la Cavallerizza alla cittadinanza. Il nostro compito finisce qui", ha aggiunto il questore.

Trovato anche un ricercato, un egiziano di 20 anni, per alcune rapine avvenute in zona, in particolare ai danni di minimarket, che è stato arrestato. Richiesto l'intervento degli assistenti sociali del Comune per alcuni senzatetto.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TorinoToday è in caricamento