menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgomberata la famiglia delle truffe, confiscati oltre 3 milioni di euro di beni

Sono stati confiscati 3 conti correnti bancari, 2 cassette di sicurezza, un alloggio a Torino, una villa a Rivalta, due alloggi in provincia di Bergamo e un alloggio a Beausoleil. Il valore complessivo dei beni mobili e immobili sequestrato supera i tre milioni di euro

Si spacciavano imprenditori promettendo guadagni considerevoli, ma intascavano la provvigione e scappavano lasciando le vittime con in mano soldi falsi.

La consistente attività d'indagine ha permesso ai carabinieri della Compagnia di Moncalieri di confiscare e sgomberare - a Torino e Orbassano - gli immobili in possesso a una famiglia che ha costruito la propria fortuna con le truffe. Si tratta del cosiddetto "Rip-Deal" - affare strappato - una nuova frontiera delle truffe online.

I protagonisti del raggiro si spacciano per imprenditori, sceicchi o broker finanziari che promettono operazioni di cambio valuta fraudolenta o mediazioni immobiliari assolutamente vantaggiose a chi vuole vendere casa, ma al momento del compromesso intascano la provvigione e scappano, lasciando le vittime con soldi falsi in mano al posto delle caparre. Le truffe sono avvenute in tutto il Nord Italia e all’estero. 

Il video della villa delle truffe >>

A finire nei guai un intero nucleo famigliare, dedito da anni a tale attività: L.M., 34 anni, abitante a Rivalta di Torino e cinque suoi famigliari di cui figli, cognati e mogli. Sono stati confiscati 3 conti correnti bancari, 2 cassette di sicurezza, un alloggio a Torino, una villa a Rivalta, un alloggio a Treviolo (Bergamo), un alloggio a Dalmine (Bergamo) e un alloggio a Beausoleil. Il valore complessivo dei beni mobili e immobili sequestrato supera i tre milioni di euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento