I centri sociali impediscono un altro sfratto in strada Settimo

Una decina di ragazzi ha occupato un alloggio in zona Barca per tutta la giornata di ieri. I giovani hanno così impedito all'ufficiale giudiziario di sfrattare una ragazza nordafricana

Altro sfratto rinviato a Torino. Presso un’abitazione di strada Settimo 65 ieri si sono presentati alcuni ragazzi dei centri sociali. I giovani hanno preparato il classico picchetto davanti al portone incriminato esponendo un grosso striscione nero con l’ormai consueto ritornello “Ad ogni sfratto una barricata, ad ogni sgombero una casa occupata”.

Il gruppetto è riuscito a fronteggiare le forze dell’ordine e ad impedire l’ennesimo sfratto esecutivo, questa volta ai danni di una giovane nordafricana morosa. Fuori dal balcone dell’abitazione, inoltre,  i venti manifestanti hanno invece esposto un piccolo striscione con la scritta a pennarello rosso “Basta sfratti”.

E mentre alcuni hanno passato la giornata a consegnare volantini contro gli sfratti ai passanti altri hanno pensato bene di barricarsi in casa in difesa della donna. Ma né l’ufficiale giudiziario né le forze dell’ordine si sono presentati per eseguire lo sfratto. Non è da escludere, però, che il provvedimento venga portato a termine nei prossimi giorni.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento