Cronaca San Donato / Via Aquila

Cacciato dal centro di via Aquila ora Domenico vive in macchina

L'uomo, 59 anni tra pochi giorni, vive da due mesi all'interno di una monovolume. Immediato l'appello al Comune di Torino per avere una casa popolare

Un altro figlio di una crisi che non sembra avere alcuna intenzione di arrestarsi. Domenico Toto, 59 anni tra pochi giorni, vive nella sua monovolume da un paio di mesi, senza aiuti di alcun genere. La sua vita si è trasformata nel peggio degli incubi quando sfrattato dal centro di accoglienza di via Aquila, dopo due anni e mezzo di residenza in zona San Donato, si è ritrovato in mezzo ad una strada. E tutto questo dal giorno alla notte. Una mazzata terribile per chiunque, figurarsi per chi non ha una moglie o dei figli con cui condividere il problema

E così costretto a vivere all’interno di un’auto Domenico si è sistemato a cavallo tra il parco Dora e corso Regina Margherita. La sua auto è diventata la sua casa. Con tutti i problemi che ci si può immaginare. Senza riscaldamento, con i vestiti lasciati qua e là e con i ricordi collocati nel bagagliaio. Ex impiegato Fiat ed informatico Domenico si limita a vivere alla giornata, aiutato dalla sua pensione. “Per fortuna ho qualche soldo e con quelli campo – racconta l’uomo -. Certo l’arrivo dell’autunno rappresenta per me un grosso problema”.

Domenico fa l’impossibile per non farsi mancare un panino o un pasto caldo ma i disagi non sembrano davvero mancare. Nemmeno gli amici sono riusciti a fare qualcosa per levarlo dalla strada. “Posso permettermi di pagare un affitto – continua lo sfortunato 59enne -. A questo punto chiedo al Comune di Torino di aiutarmi. Sta arrivando l’inverno e non posso continuare a vivere in una macchina. Ora come ora sarei contento se potessi usufruire di una casa popolare, anche se piccola. Alla fine sono solo e mi accontenterei”. Chi volesse dare una mano a Domenico può chiamare al numero di telefono 392-6540496.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciato dal centro di via Aquila ora Domenico vive in macchina

TorinoToday è in caricamento