Cronaca

Sfratti e senzatetto: assegnati 300 alloggi tra gennaio e agosto

Tra gennaio ed agosto di quest'anno il Comune ha assegnato esattamente 293 alloggi di edilizia sociale, riservati a persone in situazione di difficoltà abitativa o inserite nelle graduatorie

Gli sfratti e i senzatetto fanno purtroppo parte della quotidianità della città di Torino. Un grosso problema con numeri da record che ha generato spesso tensioni e manifestazioni da parte soprattutto dei centri sociali che da anni si battono affinché la casa sia un diritto di tutti.

Sono diversi i casi in cui le singole storie, raccontate dai media locali, sono balzati alla cronaca nazionale. Per diverso tempo abbiamo portato alla luce la situazione di Silvano Toniolo, il pensionato che per mesi ha vissuto sui treni dormendo in stazione a Porta Nuova, oppure di Michele Lo Verde che con la famiglia passava da un pullman ad un altro per poter avere un "tetto" sopra la testa.

Queste sono solo due delle tante storie che vi abbiamo raccontato nei mesi precedenti, storie che per fortuna si sono concluse con un alloggio dato. Non sono casi isolati però. Il Comune di Torino infatti tra gennaio e agosto dell'anno in corso ha assegnato 293 alloggi di edilizia sociale, riservati a persone in situazione di difficoltà abitativa o inserite nelle graduatorie.

Gli appartamenti assegnati a famiglie sfrattate o con ordinanza di sgombero sono stati 143, quelli destinati a famiglie segnalate dai servizi sociali 47, 90 sono andati a coloro che erano inseriti in graduatoria, 12 a situazioni di emergenza abitativa ed uno d un nucleo che era stato spostato per lavori di ristrutturazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratti e senzatetto: assegnati 300 alloggi tra gennaio e agosto

TorinoToday è in caricamento