Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Sfratti, sedici antagonisti indagati per resistenza a pubblico ufficiale

In alcuni casi i manifestanti sbarrano la strada delle forze dell'ordine con cassonetti dell'immondizia, alcuni dati anche alle fiamme

La lotta degli antagonisti contro gli sfratti è argomento attuale da diverso tempo a Torino. Durante l'estate diverse sono state le manifestazioni di protesta da parte di gruppi di cittadini contro le forze dell'ordine incaricate nell'esecuzione della procedura giudiziaria. Spesso anche con qualche tensione e contatti violenti.

In questi giorni la Procura di Torino ha chiuso le indagini sugli ultimi fatti avvenuti e ha incaricato la polizia di notificare 16 avvisi di garanzia per resistenza a pubblico ufficiale. Risultano indagate quegli antagonisti che si sono opposti all'esecuzione di alcuni sfratti in modo violento.

Qualche giorno fa, il 17 settembre, in via Berthollet un gruppo di circa 30 anarchici si oppose ad uno sfratto. In quell'occasione venne formata una barricata davanti all'entrata dello stabile, costringendo la polizia ad intervenire. A fine mattinata 17 persone furono fermate: tra queste anche una ragazza che colpì un agente.

Ad inizio luglio invece tre donne furono condannate per resistenza a pubblico ufficiale per fatti accaduti l'11 marzo. Otto mesi di reclusione a testa, senza sospensione condizionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfratti, sedici antagonisti indagati per resistenza a pubblico ufficiale

TorinoToday è in caricamento