menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Settimo, 44 migranti saranno impegnati in lavori socialmente utili

Dopo aver seguito i corsi di formazione, i richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza "Fenoglio", si dedicheranno alla cura della città

A partire da lunedì, 44 richiedenti asilo ospitati nel centro di accoglienza "Fenoglio" di Settimo saranno impegnati in lavori socialmente utili. I rifugiati che hanno seguito un apposito corso di formazione effettueranno lavori di pulizia delle strade e di cura delle aree verdi. 

Il comune alle porte di Torino infatti è stato il primo ad aderire a "Io sono volontar-Io in tutte le lingue del mondo", un protocollo d'Intesa firmato con il prefetto di Torino, Paola Basilone, la Croce Rossa e la Fondazione Comunità Solidale. "La nostra città ha una forte tradizione nel campo dell'accoglienza - ha commentato il sindaco di Settimo, Fabrizio Puppo - questo protocollo rappresenta per noi un ulteriore salto di qualità".

E saranno in seguito altri sette i comuni piemontesi ad aderire a progetti analoghi. "E' un provvedimento importante - ha sottolineato il prefetto Basilone - per due questioni: una migliore integrazione di una buona parte dei tanti immigrati accolti nel Torinese in modo straordinario dal 2008, e il lavoro che verrà fatto da queste persone con la relativa ricaduta sul territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento