menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il biacco avvistato vicino al ponticello pedonale di Alpignano (foto da Facebook di Gianluca Berto)

Il biacco avvistato vicino al ponticello pedonale di Alpignano (foto da Facebook di Gianluca Berto)

Serpenti in città anche ad autunno inoltrato: avvistato un altro biacco

Effetti del cambiamento climatico

Il settembre rovente che si è appena concluso, forse il più caldo di sempre in città e in provincia, ha lasciato alcune anomalie frutto del cambiamento climatico.

Una di queste è quella dei serpenti che ormai girano sempre più spesso nei centri abitati. Gli esperti dicono che questo avviene perché vanno in cerca di cibo, in particolare di topi, a loro volta anche loro sempre più presenti nelle città a causa delle temperature anomale.

L'ultimo avvistamento del genere è avvenuto venerdì 28 settembre 2018 ad Alpignano, vicino al ponticello che collega il cimitero ai giardini Moro di borgo Sassetto.

Il rettile è chiaramente un biacco, innocuo per l'uomo e ritenuto molto utile per l'ecosistema, anche se qualcuno può scambiarlo per una vipera. La testa tondeggiante (anziché triangolare) e l'occhio anch'esso rotondo (anziché allungato) non lasciano ombra di dubbio. Anche la lunghezza è un indicatore: la vipera è corta e difficilmente supera il metro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

A Collegno campi di colza in fiore: cosa sono e a cosa serve la colza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento