menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il biacco trovato al palasport di Brandizzo

Il biacco trovato al palasport di Brandizzo

Lungo serpente recuperato nel cortile del palazzetto dello sport, poi liberato

È una specie innocua

Nel cortile del palazzetto dello sport di Brandizzo, ieri, mercoledì 1 luglio 2020, i tecnici faunistici del Canc, il Centro Animali Non Convenzionali di Grugliasco, hanno recuperato un esemplare di biacco di ragguardevoli dimensioni.

Nonostante possa suscitare spavento in chi non conosce la specie, il biacco è un serpente assolutamente innocuo e molto utile l'uomo perché si ciba di topi e ratti, controllandone la popolazione. Quando si trova in un locale chiuso, un esemplare di quella che i vecchi piemontesi chiamavano “serpe”, non bisogna allarmarsi ma avvisare il Canc.

I tecnici faunistici e i sanitari del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Torino sono in grado di stabilire se l’animale è ferito e necessita di cure o se può essere immediatamente liberato nell’ambiente naturale, com’è avvenuto a Brandizzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento