Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Aeroporto Caselle

Grosse somme non dichiarate alla dogana: dieci persone fermate all'aeroporto

Sequestrati oltre 100mila euro: alcuni erano evasori totali, altri avevano dichiarato cifre irrisorie. Decisivo il fiuto del cash-dog Zeby

Il cash-dog Zeby in azione all'aeroporto

Dieci persone che cercavano di superare la dogana con valuta non dichiarata sono state fermate dalla guardia di finanza della tenenza aeroportuale di Caselle Torinese e dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane nella seconda metà di marzo 2017.

La stragrande maggioranza dei fermati in entrata proveniva dal continente asiatico. Quelli in partenza, invece, erano diretti a Casablanca (Marocco), Il Cairo (Egitto) e Bacau (Romania).

Fondamentali, nel corso dei controlli, la presenza ed il fiuto del “cash-dog” Zeby, che ha consentito di individuare un flusso monetario superiore a 100mila euro.

Le investigazioni degli inquirenti sono proseguite al fine di delineare la posizione fiscale dei soggetti fermati: sei di questi, tra cui una romena in partenza per Bacau con oltre 12mila euro in contanti di cui non è riuscita a giustificare la provenienza, sono risultati evasori totali. Gli altri, invece, hanno dichiarato redditi irrisori rispetto alle somme trasportate. Si presume che le somme siano frutto di attività illecite o di prestazioni lavorative pagate in nero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grosse somme non dichiarate alla dogana: dieci persone fermate all'aeroporto

TorinoToday è in caricamento