Cronaca Falchera / Via Cavagnolo

Botti illegali, i carabinieri sequestrano oltre 4000 petardi: un arresto

Un deposito di oltre 250 kg di fuochi artigianali

Il materiale sequestrato dai carabinieri

I carabinieri hanno sequestrano oltre 4000 petardi e arrestato un italiano. È il bilancio della campagna di prevenzione messa in atto dai militari del Comando Provinciale di Torino che a seguito di mirati servizi hanno scoperto in uno scantinato di via Cavagnolo, un deposito di oltre 250 kg di fuochi artigianali dal potenziale micidiale. Tra essi 320 famigerate  “cipolle”. Il proprietario dell’immobile, un pregiudicato italiano, è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di possesso illegale di ordigni esplosivi.

Inoltre, è in corso Giulio Cesare che un altro italiano, noto alle forze dell’ordine, sprovvisto di qualsiasi autorizzazione, aveva esposto per la vendita oltre 3700 artifizi privi della certificazione CE. L’uomo è stato deferito a piede libero per il commercio abusivo di materiale esplodente e l’intera merce, per un peso complessivo di oltre 150 kg, è stata sequestrata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti illegali, i carabinieri sequestrano oltre 4000 petardi: un arresto

TorinoToday è in caricamento