Sequestro palazzine ex Moi, Lega Nord: "Finalmente legalità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“Finalmente, dopo tutte le nostre denunce, si arriverà alla soluzione del problema: le palazzine dell’ex villaggio olimpico verranno sgomberate e la legalità sarà ripristinata. Siamo contenti che il nostro esposto abbia dato il via all’intervento della magistratura. Ora anche i centri sociali, che spalleggiavano gli occupanti abusivi, dovranno arrendersi”: così Fabrizio Ricca, capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa, e Roberto Carbonero, consigliere del Carroccio, commentano il sequestro preventivo delle strutture dell’ex Moi, occupate da mesi da immigrati,  disposto dal gip su richiesta della Procura.

“Ovviamente – conclude Ricca -, ci aspettiamo controlli durante le operazioni di sgombero, in modo che tutti gli occupanti che risulteranno essere realmente rifugiati, cioè persone in fuga da Paesi in cui vi è una guerra, possano essere ospitati nelle strutture preposte alla loro accoglienza. Per coloro che, invece, si riveleranno essere semplici clandestini, ci aspettiamo l’espulsione immediata”.

Torna su
TorinoToday è in caricamento