menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blitz della polizia in un laboratorio tessile, denunciato cinese di 44 anni

Gli agenti di polizia hanno sequestrato una sartoria in zona centro di Torino. Il titolare è stato denunciato per violazione delle norme sul lavoro

Un laboratorio tessile gestito da un cinese e situato poco distante dal centro di Torino è stato sequestrato ieri pomeriggio durante un blitz a sorpresa di alcune pattuglie di polizia. La decisione è stata presa a seguito di una serie di controlli tra i locali. Il laboratorio incriminato, secondo quanto dichiarato dalla polizia, non avrebbe rispettato le leggi contro gli infortuni sul lavoro. Con una rapida perquisizione, infatti, gli agenti hanno trovato all’interno ben ventidue postazioni racchiuse in spazi angusti con cavi elettrici ben in vista, e dunque potenzialmente pericolosi, e finestre chiuse soltanto da pannelli di plastica. Ma la galleria degli orrori non finisce qui.

In pochi minuti le forze dell’ordine hanno trovato scoperto persino un compressore elettrico che ostruiva le vie di fuga e un numero limitato di estintori rispetto a quello previsto dal regolamento. Il titolare dell'attività in questione, un uomo di nazionalità cinese di 44 anni, è stato immediatamente denunciato per omissione dolosa di cautele antinfortunistiche e violazione delle norme sul lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento