Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Fermati a Piacenza con 400 chili di hashish, maxi sequestro dei carabinieri

Operazione senza precedenti dei carabinieri del Nucleo investigativo che hanno bloccato un furgone al casello. Arrestati marito e moglie torinesi. La droga vale circa 4 milioni e mezzo di euro

Il sequestro avvenuto a Piacenza

Fermati a Piacenza Ovest con 400 chili di hascisc, maxi sequestro dei carabinieri
Un sequestro di droga senza precedenti a Piacenza è stato portato a segno nella serata del 21 dicembre dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Piacenza, guidato dal maggiore Massimo Barbaglia. Erano le 22 quando, insieme ai colleghi del Radiomobile, hanno fermato un furgone di proprietà di una azienda piemontese, appena fuori dal casello di Piacenza Ovest. A bordo marito e moglie: lui 61enne di Nichelino (Piemonte) e pregiudicato, lei 47enne romena. Alla vista del posto di controllo l'uomo ha iniziato a sbandare visibilmente spaventato ed è stato immediatamente fermato. 

I carabinieri quando hanno aperto il portellone si sono trovati davanti decine di scatoloni con all'interno, perfettamente sigillati, altri contenitori più piccoli che contenevano in tutto 425 chili di hashish. Nello specifico si tratta di 370 panetti da un etto l'uno in confezioni da un kg e 51 kg di ovuli. I panetti sono marchiati con due scritte "lg" e "boss" e con l'immagine di uno scorpione. I carabinieri fanno sapere che il valore del carico si aggira attorno ai 4 milioni e mezzo di euro per circa 850mila dosi. Non si ancora se la droga fosse destinata, in tutto o in parte, alla piazza dello spaccio non solo di Piacenza ma anche di tutta l’area emiliana e lombarda.

Fermati a Piacenza Ovest con 400 chili di hascisc, maxi sequestro dei carabinieri
I due coniugi provenivano dall'Adriatica e non è ancora dato sapere perché siano usciti a Piacenza e cosa avrebbero dovuto fare o incontrare: le indagini dei militari, coordinate dal sostituto procuratore Roberto Fontana, stanno andando avanti. Probabilmento lo stupefacente è stato confezionato e prodotto in Marocco: ora rimane da capire come sia arrivato in Italia e poi nel nostro territorio. I due arrestati sono alle Novate e sono accusati di detenzione ai fini di spaccio. Dall'interrogatorio di garanzia potrebbero emergere dettagli utili per ricostruire tutto: chi c'è dietro a questo enorme giro di spaccio e chi ha commissionato il carico. 

Fermati a Piacenza Ovest con 400 chili di hascisc, maxi sequestro dei carabinieri
«Siamo molto soddisfatti di aver tolto dalla circolazione un quantitativo così ingente di droga. I nostri uomini hanno fatto un ottimo lavoro», commentano il maggiore Massimo Barbaglia e il colonnello Corrado Scattaretico.

 

Potrebbe interessarti: https://www.ilpiacenza.it/cronaca/hascisc-droga-sequestro-carabinieri-400-chili.html/pag/4
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ilPiacenza.it

Potrebbe interessarti: https://www.ilpiacenza.it/cronaca/hascisc-droga-sequestro-carabinieri-400-chili.html/pag/3
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ilPiacenza.it

Potrebbe interessarti: https://www.ilpiacenza.it/cronaca/hascisc-droga-sequestro-carabinieri-400-chili.html/pag/2
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ilPiacenza.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati a Piacenza con 400 chili di hashish, maxi sequestro dei carabinieri

TorinoToday è in caricamento