L'etichetta degli alimenti è solo in cinese: scatta il sequestro

In un market etnico

Alcuni dei prodotti alimentari sequestrati nel market cinese

Prodotti cinesi venduti senza l'etichettatura in italiano. E' l'accusa mossa dalla polizia locale alla titolare del market etnico di corso Regina Margherita 125, all'angolo con via delle Orfane, dove nel pomeriggio di ieri, sabato 17 marzo 2018, gli agenti sono intervenuti per un controllo.

Per questa ragione, a tutela dei consumatori, ben 231 prodotti venduti all'interno dell'esercizio commerciale sono stati sequestrati e per lei, una donna di nazionalità cinese, è scattata la denuncia.

Completamente estraneo ai fatti, invece, l'altro market cinese della zona, in corso Regina Margherita 129/C, in cui non è stato effettuato alcun sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento