Cronaca Bruino

Sequestrato il tesoro della "Regina delle truffe" dai Carabinieri

Villa, auto, soldi, 500mila euro in fac-simile, una pistola Taser e abiti di “scena” per realizzare i raggiri. Questo e altro faceva parte del patrimonio di una donna di quarant'anni indagata di un procedimento penale anche in Germania

I Carabinieri della Compagnia di Rivoli hanno notificato un decreto di sequestro anticipato, emesso dalla Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Torino, nei confronti di una truffatrice internazionale residente ad Alpignano, responsabile in Germania di “plurime truffe immobiliari”. La 40enne fermata, chiamata la “regina delle truffe”, figurava come titolare di una ditta ad Alpignano, risultata inesistente, ed era fittiziamente domiciliata a Bruino, presso l’abitazione di una ignara famiglia.

 

Da quanto emerso, nel periodo 2012-2013, si è resa responsabile, unitamente ad altre persone, di decine di truffe immobiliari nei confronti di cittadini tedeschi, invitati a concludere gli accordi sul territorio italiano.

Il metodo utilizzato dalla truffatrice era quello del "rip-deals", letteralmente significa "affare strappato". In questo modus operandi i protagonisti del raggiro si spacciano per imprenditori, sceicchi, broker finanziari o agenti immobiliari e promettono operazioni di cambio valuta fraudolenta o mediazioni immobiliari assolutamente vantaggiose a chi vuole vendere casa, ma al momento del compromesso intascano la provvigione e scappano, lasciando le vittime con soldi falsi in mano al posto delle caparre.

I Carabinieri hanno sequestrato una villa a Bruino, una Mercedes classe B, tre conti correnti, una cassetta di sicurezza, una pistola elettrica Taser, cinque scatole piene di banconote da 100, 200 e 500 euro fac-simile, con relative fascette originali di una banca per ingannare le vittime, e svariati abiti e cappelli eleganti utilizzati per le “metamorfosi” durante le truffe.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato il tesoro della "Regina delle truffe" dai Carabinieri

TorinoToday è in caricamento