Cronaca Madonna di Campagna / Corso Grosseto

Sequestrato e rapinato un automobilista in corso Grosseto

Hanno sequestrato un automobilista, entrando nella vettura ferma al semaforo, per portargli via i soldi e la macchina. Dopodiché l’hanno scaraventato giù dall’auto e sono scappati

Una brutta avventura quella capitata ad un libero professionista torinese di 53 anni. Fermo ad un semaforo in auto in corso Grosseto, quasi all'altezza di piazza Rebaudengo, all'improvviso due uomini hanno aperto la portiera e si sono seduti in macchina di fianco a lui.

I due malviventi avevano intenzione di rapinare il cinquantatreenne. Gli hanno prima puntato un coltello alla gola e poi gli hanno rubato 30 euro. Poi uno di loro si è messo al posto guida, mentre la vittima è rimasta a bordo sotto la minaccia di un coltello del secondo rapinatore. Hanno viaggiato in tre sulla vettura fino a San Mauro Torinese, al parco fluviale fiume Po. I due rapinatori, trasformatisi anche in rapitori, lo hanno liberato scaraventandolo fuori dall'auto e scappando via con il mezzo stesso.

Le indagini del Carabinieri della Tenenza di Settimo e della Stazione Torino La Falchera hanno permesso di identificare presto i due responsabili. Si tratta di due cittadini di origine marocchina di 26 e 36 anni. I militari dell'Arma li hanno rintracciati a Torino, in una cascina abbandonata adibita a dormitorio di senzatetto in via Damiano Chiesa. Per loro è scattato l'arresto per ricettazione, rapina e sequestro di persona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato e rapinato un automobilista in corso Grosseto

TorinoToday è in caricamento