Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Barriera di Milano / Via Giovanni Cravero

I servizi sociali non lo aiutano e lui occupa una casa popolare con il gatto

Senzatetto dal 2006, Gaetano ha deciso di andare a vivere abusivamente in un alloggio Atc dalle parti di via Cravero. "E' la terza volta che occupo" ci spiega l'uomo

TORINO - Ha deciso di vivere abusivamente, all’interno di una della case Atc di via Cravero. Un gesto estremo quello di Gaetano, un uomo di 44 anni che ha scelto un appartamento nei pressi del quartiere Regio Parco per dare un tetto a se stesso e al suo gatto Scricciolo, il suo compagno di vita.

Una strada intrapresa per disperazione dopo aver provato a chiedere una mano all'Atc, al Comune di Torino e ai servizi sociali. Purtroppo senza risultati. "Sono senzatetto dallo scorso 2006 - ci dice -. Le uniche risposte che ho ricevuto sono state negative. Per questa città non esisto ma io non voglio continuare a vivere in mezzo ad una strada".

Soltanto pochi giorni fa la polizia municipale lo aveva costretto a lasciare un appartamento, sempre dalle parti di via Cravero. Uno dei tanti appartamenti sfitti presenti sotto la Mole. “Ci sono un sacco di alloggi vuoti – continua -. E non solo in questa zona. Alcuni sono in attesa di una ristrutturazione da quasi vent’anni, altri soltanto da due o tre e questa è la prova innegabile che possono darmi un tetto per vivere” 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I servizi sociali non lo aiutano e lui occupa una casa popolare con il gatto

TorinoToday è in caricamento