menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo Minotauro, è il giorno della sentenza per 75 imputati

Il maxi processo sulle presunte infiltrazioni della 'ndrangheta in provincia entra nella fase delicatissima delle sentenze. La camera di consiglio si è già riunita per decidere il destino degli imputati

Oggi è il giorno decisivo per uno dei processi più intensi degli ultimi anni nel Tribunale di Torino. Il processo Minotauro avrà oggi il suo verdetto, con la sentenza del collegio presieduto dal giudice Paola Trovati che dovrà decidere il destino di 75 imputati. La camera di consiglio, cominciata in mattinata, dovrebbe proseguire per l'intera giornata.

 

L'inchiesta sulle presunte infiltrazioni della 'ndrangheta in provincia di Torino era partita nel 2006 in seguito alle rivelazioni del pentito Rocco Varacalli e aveva portato, nel giugno 2011, all'arresto di 146 persone, ritenute, a diverso titolo, affiliate alle 'locali' presenti sul territorio.

Tra i vari provvedimenti già adottati spiccano lo scioglimento delle amministrazioni comunali di Leini, per il cui ex sindaco, Nevio Coral, la procura ha chiesto una pena di 10 anni, e Rivarolo Canavese, dove nei guai è invece finito un ex segretario comunale, per cui la richiesta è di sette anni.

Facendo una somma delle pene chieste per gli imputati si arriva ad una condanna complessiva di 733 anni di carcere. La più pesante è di 22 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento