Cronaca Centro / Corso Giacomo Matteotti, 57

Selfie per deridere la compagna epilettica, Codacons: “Vietare cellulari a scuola”

L'accusa dopo l'episodio che ha portato alla sospensione di tre studentesse: "Ora intervenga il Ministero dell'Istruzione"

Basta cellulari nelle scuole. A parlare è il Codacons che, dopo l’episodio del selfie ai danni della studentessa di Torino colpita da epilessia, chiede di vietare ai ragazzi l’uso dei telefonini negli istituti scolastici.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito troppo spesso a casi di violenza e bullismo nelle scuole avvenuti attraverso l’utilizzo dei cellulari – spiega il Presidente Carlo Rienzi – I telefonini si trasformano in vere e proprie armi, con le quali filmare, umiliare e spaventare i compagni, con foto e video che puntualmente finiscono sul web. Per tale motivo - conclude Rienzi - il Ministero dell’Istruzione deve emanare un provvedimento che vieti del tutto l’uso di apparecchi cellulari all’interno degli istituti scolastici, con pene severe per i trasgressori e per i professori che consentono l’uso di telefonini in aula”.

Una dura accusa, quella dell’associazione, che arriva a poche ore di distanza dal caso che ha portato a tre giorni di sospensione nei confronti di altrettante studentesse di un istituto torinese, le quali avevano anche condiviso le immagini della loro compagna su WhatsApp. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selfie per deridere la compagna epilettica, Codacons: “Vietare cellulari a scuola”

TorinoToday è in caricamento