menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pier Massimo Pozzi

Pier Massimo Pozzi

Cgil Piemonte: Pier Massimo Pozzi è il nuovo segretario generale

Pozzi subentra ad Alberto Tomasso che ha raggiunto i limiti di età e ha deciso di andare via prima della scadenza del mandato

L’Assemblea Generale della Cgil Piemonte ha eletto, con 158 voti, il nuovo segretario generale. Massimo Pozzi subentra ad Alberto Tomasso che ha raggiunto i limiti di età e ha diretto la confederazione piemontese per sei anni, decidendo di andare via prima della scadenza del mandato perché, come ha spiegato in una lettera inviata a tutti i componenti l'Assemblea Generale: “Ritengo sbagliato che un pensionato diriga una struttura sindacale di persone che lavorano, ovviamente non per le condizioni date dall’età ma per un principio semplice, etico, carico di valori che guarda al rinnovamento, perché rinnovamento significa cambiamento, fare un passo indietro, dare delle opportunità ad altri, mettere in moto un circolo di ricambi per dare nuove motivazioni collettive”.

Pier Massimo Pozzi, 57 anni, alessandrino, si iscrive alla Cgil nel 1978 e nel maggio dell'80, a 22 anni, inizia la sua esperienza sindacale nella categoria dei tessili, la Filtea, dove conosce l'allora segretario, un partigiano combattente. Qualche anno dopo arriva alla Fiom, dove vive l'ultimo periodo dell’esperienza unitaria come segretario della Lega FLM di Alessandria. Negli anni successivi, tra il 1986 e il 1995, svolge la sua attività nella categoria dei chimici, in seguito entra nella segretaria della Camera del Lavoro di Alessandria diventandone, nel 1999, segretario generale. Dalla fine del 2007 è in segreteria regionale, e dal 2010 ricopre il ruolo di segretario organizzativo.

Nel suo discorso di insediamento con la dichiarazione programmatica del suo mandato, innanzitutto Pozzi ha ringraziato Tomasso per la collaborazione di questi sei anni e un apprezzamento “per la scelta che ha fatto, politica ancor prima che personale, di lasciare l'incarico di segretario generale due anni prima della scadenza di mandato”. 

Ai lavori dell'Assemblea hanno partecipato il segretario nazionale responsabile delle Politiche Organizzative, Nino Baseotto e Gianfranco Fattorini, responsabile del Dipartimento Organizzazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento