Nuovi sgomberi per lungo Stura Lazio, a settembre via alla seconda fase

I prossimi quattro mesi saranno determinanti per il progetto di smantellamento del campo nomadi abusivo nato sullo Stura. Previsto lo sgombero di altre 200 persone

Conto alla rovescia per l’inizio della seconda fase del progetto “Una città possibile”, in corso d’opera sul lungo Stura Lazio. I lavori riprenderanno i primi di settembre con la sottoscrizione di nuovi patti di emersione e la decostruzione di tutte le baracche ancora in piedi. Al momento associazioni e forze dell’ordine hanno chiuso uno dei tre lotti del campo dove sono state allontanate 56 famiglie.

Nel lotto Due la cooperativa Valdocco, capofila dell’iniziativa, ha come obiettivo quello di ricollocare circa 65 delle 99 famiglie che oggi vivono in altrettante baracche. Quasi 200 le persone da ricollocare in diverse strutture tra housing sociale e alloggi messi a disposizione da associazioni e dal mercato privato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un altro centinaio di nomadi, invece, non parteciperanno allo sgombero e per loro il futuro sarà deciso, in un secondo tempo, dalla prefettura. Le casette verranno rase al suolo dai rom mentre l’immondizia verrà portata via da Amiat. Gli ultimi due mesi dell’anno, infine, vedranno le cooperative al lavoro sull’ultimo lotto. Quello dove oggi vivono 139 famiglie. Di queste 80 saranno reinserite in ambito sociale e lavorativo mentre tutti le altre verranno allontanate dalle forze dell’ordine. Secondo il cronoprogramma del Comune di Torino l'area verrà liberata entro la fine dell’anno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino e provincia, le attività commerciali che fanno consegne a domicilio

  • Colto da raptus, devasta il dehor del bar con un bastone: panico tra i turisti

  • Il coronavirus si porta via il mago della scientifica a soli 60 anni: polizia in lutto

  • Accoltella alla schiena un uomo seduto su una panchina: arrestato per tentato omicidio

  • Apre la finestra, va sul balcone e si getta nel vuoto dal secondo piano: donna morta

  • Bimbo di un anno e mezzo cade nella piscina gonfiabile di casa: morto dopo tre giorni

Torna su
TorinoToday è in caricamento