menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sogno dei comitati "Una scuola di pittura nella casa confiscata"

L'associazione culturale "Il Cavalletto" si è fatta avanti con l'assessore alla Cultura Maurizio Braccialarghe nel tentativo di ottenere le chiavi della strututra confiscata nel 1995

Utilizzare una casa confiscata alla mafia nel 1995 e trasformarla in una scuola di pittura. La villetta occupata dagli squatter in corso Novara 9 torna argomento di discussione. I pittori radunati sotto l’associazione culturale “Il Cavalletto” sognano di rilanciare la casa squatter facendola diventare sede per le loro attività. Parliamo di un edificio occupato più di un anno fa da sfrattati e anarchici. Nonostante questo una delegazione di artisti avrebbe già preso contatti con l’assessore alla Cultura Maurizio Braccialarghe per proporre un progetto che trasformi l’immobile in un collegio per giovani artisti. Ma tanti sono gli ostacoli.

La casa sequestrata dallo Stato, sottratta al patrimonio di un presunto affiliato alla ’ndrangheta ai tempi indagato per associazione mafiosa, non appartiene alla Città ma al ministero dell’Interno che ha ricevuto l’immobile dal Demanio. Difficile, inoltre, sarà ottenere uno sgombero immediato delle famiglie che l’hanno occupata. Lo sa bene il pittore 68enne Lorenzo Bricarello, esponente dell’associazione. “Ho una bottega d’arte che vorrei espandere – racconta l’uomo, titolare di un esercizio in Aurora -. Il tutto a scopi puramente culturali. E quella palazzina farebbe proprio al caso nostro”.

L’obiettivo principale è quello di aprire una scuola di pittura e per insegnare ai ragazzi come diffondere il linguaggio dell’arte. Un caso per i comitati di Barriera, già schierati dalla parte degli artisti. “Ci auguriamo che le istituzioni prendano seriamente in esame la questione – dichiara Angelo Martino del Ccst -. Bisogna mandare via chi ha occupato abusivamente quella villa e in un secondo tempo restituirla finalmente al quartiere Barriera”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento