menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole paritarie, oggi l'incontro tra Regione e sindaci comunali

Oggi l'incontro decisivo tra Luigi Vico, presidente provinciale Fism ed i sindaci di Bibiana, Villanova Canavese, Torino, Novara, Bagnolo Piemonte e San Damiano d'Asti

Dopo il caso dell'asilo nido di Bibiana, costato oltre un milione di euro e probabilmente destinato a rimanere chiuso a causa di una delibera regionale approvata dal governo Cota, oggi, l'incontro decisivo per raggiungere un compromesso.

In giornata, infatti, si attende il rendez vous tra Luigi Vico, presidente provinciale Fism (federazione delle scuole materne cattoliche) ed i sindaci di Bibiana, Villanova Canavese, Torino, Novara, Bagnolo Piemonte e San Damiano d'Asti.

Sono questi i comuni nei quali l'apertura di una sezione di scuola materna statale è subordinata ad alcune condizioni e che hanno detto no a nuove aperture o ampliamenti di strutture pubbliche. Una delibera del Governo regionale del Presidente Roberto Cota ha imposto, infatti, che nei comuni in cui già esiste un asilo paritario, per poter aprire nuove sezioni in un nuovo istituto c'è bisogno di un'autorizzazione della scuola paritaria stessa.

Un emendamento questo che, secondo Gianluca Vignale, ha una chiara finalità: "Prima di aprire un nuovo istituto bisogna verificare se l'offerta sul territorio è satura -ha detto l'ex consigliere regionale -. Se non lo è una nuova scuola rappresenterebbe solo un doppione inutile e realizzato a danno dei cittadini".

Questo, il caso di Bibiana, comune in cui vi sono 100 bambini ed un asilo paritario che riesce ad ospitarli tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento