Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Esplosione al Museo di Scienze Naturali: tre indagati

Tre dirigenti sotto accusa per lo scoppio avvenuto il 3 agosto scorso. Guariniello sta procedendo per disastro colposo

Sotto accusa per lo scoppio della bombola del gas al Museo di Scienze Naturali: ad essere indagati dalla Procura di Torino sono un direttore generale della Regione Piemonte, assieme a due dirigenti tecnici.

Il pm Raffaele Guariniello ha iscritto i loro nomi nei registri degli indagati per i fatti avvenuti il 3 agosto scorso: il direttore generale è accusato di aver violato le norme sulla sicurezza, mentre i due dirigenti tecnici non avrebbero ascoltato le segnalazioni della ditta di manutenzione, che aveva avvertito circa la necessità di far rivedere l'impianto.

Lo sviluppo dell'indagine è dovuto a un rapporto trasmesso in procura dai vigili del fuoco, che hanno individuato delle violazioni alle norme sulla sicurezza sul lavoro: gli impianti anticendio, secondo la loro relazione, da anni non venivano revisionati. Il pm Raffaele Guariniello sta dunque procedendo per disastro colposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione al Museo di Scienze Naturali: tre indagati

TorinoToday è in caricamento