Scontri Fuan e Askatasuna, Marrone: "Vergognosa azione mafiosa"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

<<Una vergognosa azione mafiosa, ormai gli autonomi di Askatasuna sono come cosa nostra>> così Maurizio Marrone, Consigliere di Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale in Regione Piemonte commenta le azioni di un gruppo di autonomi dei centri sociali che, dopo aver invano tentato di assaltare presso il campus Einaudi un banchetto della lista FUAN - Azione Universitaria in corsa per le elezioni universitarie, dopo essere stati respinti si accanivano contro l'auletta dello stesso FUAN al momento deserta sfregiando di vernice i muri vicini e distruggendo i controsoffitti del corridoio.
<<Hanno oltraggiato addirittura la targa intitolata al giudice vittima di mafia Paolo Borsellino posta dal FUAN e malmenato uno studente che, assistendo allo scempio, ha protestato contro un gesto così meschino: sono mafiosi, apologeti della mafia e irrispettosi della memoria di un eroe italiano che ha pagato con la vita la battaglia contro la mafia!

Esigo una netta presa di posizione di condanna dell'Assessore regionale all'Università Cerutti e del Rettore Ajani, ricordando loro la responsabilità di garantire l'agibilità all'interno dell'Ateneo alle liste di studenti universitari candidati agli organi rappresentativi, impedendo simili sfregi mafiosi nella nostra Università.

Pretenderò che il Rettore presenti denuncia per danneggiamento della struttura universitaria dell'Einaudi esigendo dai responsabili il risarcimento dei danni!>>.

Torna su
TorinoToday è in caricamento