menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quattordici euro per quattro caffè, la stangata della gelateria a Capodanno

La maggiorazione indicata sotto la voce “supplemento festività”. Per l’assessorato al turismo si tratta di autogol, ma il responsabile l’ha ritenuta necessaria 

Due caffè, due marocchini…e il supplemento festività. Totale: quattordici euro. È questo il conto salato recapitato a Capodanno a un gruppo di clienti della gelateria “Menodiciotto” di piazza Castello, nel centro di Torino.

Un sovrapprezzo, di ben quattro euro, che il responsabile del locale ha giustificato spiegando come durante i festivi e alla sera i dipendenti vegano pagati di più, per questo sia necessario applicare una piccola maggiorazione. E ha ricordato come anche altri locali pratichino lo stesso metodo.

Una spiegazione che non ha tuttavia convinto del tutto. L’assessore comunale al turismo, Maurizio Braccialarghe, ha infatti parlato di autogol, dicendo come non sia giusto approfittarsi della tanta gente in giro a Capodanno a fronte di meno locali aperti. Polemiche anche da parte delle associazioni di categoria

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento