menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte di disordini al cantiere Tav: ferita a sassate una poliziotta

A dare vita all'attacco è stata l'identificazione da parte delle forze dell'ordine dell'attivista pacifista Turi Vaccaro, protagonista di diversi bliz in Val Susa

Ancora una notte di disordini al cantiere dell'alta velocità. Dopo la manifestazione pacifica partita ieri pomeriggio dal campo sportivo di Giaglione e giunta fino a Chiomonte, al calar della sera, quegli stessi manifestanti che avevano annunciato un corteo pacifico si sono rivoltati contro le forze dell'ordine.

Intorno alle 10 circa 250 manifestanti si sono riuniti a ridosso delle reti nella parte bassa del cantiere, dal lato dell'Avanà, in zona Gravella. Sono iniziati lanci di pietre ed altri oggetti contro la polizia, carabinieri e guardia di finanza che hanno risposto con lacrimogeni e getti d'acqua.

A dare vita all'attacco è stata l'identificazione da parte delle forze dell'ordine dell'attivista pacifista Turi Vaccaro. Questo aveva partecipato al corteo in val Clarea ed era stato protagonista di un bliz nella ditta Martina di Susa dove aveva danneggiato un mezzo versando nel serbatoio dell'acqua e della sabbia.
Il fermo di Turi ha scatenato, così, la rabbia degli antagonisti che si sono scagliati contro le forze dell'ordine a suon di sassate.

Il bilancio della fitta sassaiola è di una funzionaria di polizia ferita alla schiena da un pietra. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento