Cronaca Santa Rita / Corso Sebastopoli, 123

Scontri nel derby tra ultras di Juve e Toro: un arresto e sette denunce

Il bilancio dell'operazione della Digos per gli incidenti di mercoledì sera all'Olimpico è di un arresto e 7 denunce. Davide M., 34 anni, è accusato di rissa, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Incredibile, ma vero. Nonostante la partita fosse per beneficenza, nonostante i sorrisi sui volti dei calciatori, ieri allo Stadio Olimpico durante il derby tra Juventus e Torino ci sono stati scontri.

Il bilancio dell'operazione della Digos per gli incidenti di mercoledì sera all'Olimpico tra ultras della Juve e del Toro è di un arresto e sette denunce. Gli scontri hanno contrapposto tifosi delle due squadre, ma c'é stata una rissa anche fra soli juventini. Il tifoso arrestato - Davide M., di 34 anni - adesso è accusato di rissa, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Durante una rissa scoppiata durante il match in curva sud fra gruppi di juventini (i 'Bravi ragazzi' e i 'Drughi', da anni ostili per la suddivisione degli spalti), Moscatiello, brandendo una cintura, ha aggredito tifosi e poliziotti. Altri 3 tifosi (due sottoposti a Daspo) sono stati denunciati per rissa. Prima della partita un centinaio di tifosi delle due squadre hanno cercato di venire a contatto nelle vie adiacenti allo stadio ma sono stati tenuti a distanza dalla Polizia.

Un tifoso del Torino ha "intercettato" un giovanissimo egiziano, che passava per caso indossando una kefiah bianco-nera. Scambiandolo per un tifoso della Vecchia Signora lo ha colpito ripetutamente con pugni al viso.

Il responsabile - un uomo torinese di 34 anni con precedenti specifici e già sottoposto a Daspo dieci anni fa - é stato denunciato. Al termine della partita, infine, fuori dallo stadio, una ventina di tifosi granata sono stati sorpresi con bastoni, spranghe e manganelli telescopici che impugnavano mentre si dirigevano verso i tifosi juventini, con il viso coperto da passamontagna: i poliziotti sono intervenuti impedendo che i due gruppi venissero a contatto. Tre tifosi sono stati denunciati per travisamento e possesso di oggetti contundenti in occasione di manifestazioni sportive.

Ieri sera sono scese in campo vecchie glorie per una campagna di raccolta fondi per finanziare la ricerca sulla Sla.  Il Derby SLAncio di Vita, è stato ideato da Michele Riva e organizzato dalla Fondazione di Gianluca Vialli e Massimo Mauro, in collaborazione con Juventus, Torino e Comune. Si è avverato così il sogno di Michele Riva, malato di SLA e tifoso del Toro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri nel derby tra ultras di Juve e Toro: un arresto e sette denunce

TorinoToday è in caricamento