Guerriglia in centro a Torino. Vetrine sfasciate, lanci di bottiglie e bombe carta. Gli agenti rispondono con cariche

Una decina di feriti

Un momento del raduno in piazza Castello

Guerriglia in centro a Torino stasera, lunedì 26 ottobre 2020, a causa della manifestazione indetta in piazza Castello a Torino per protestare contro i provvedimenti di Governo e Regione contro il diffondersi del coronavirus.

Il video della serata: che cosa è successo

L'ala dura della protesta, di estrema destra (con esponenti di tifoserie di Juventus e Torino), ha distrutto vetrine (in via Accademia Albertina, piazza Castello e via Roma), rovesciato bidoni, usato monopattini come armi e bersagliato le forze dell'ordine con bombe carta e bottiglie, oltre ad accendere fumogeni. Tra i manifestanti diversi negazionisti senza mascherina. 

Gli agenti hanno risposto disperdendoli con cariche e hanno esploso anche alcuni lacrimogeni. Ci sono stati diversi fermati. Un fororeporter è rimasto ferito dal lancio di una bottiglia. Una decina di feriti anche tra gli agenti.

Nel corso della serata sono stati svaligiati da alcuni manifestanti i negozi Geox, Gucci e Louis Vuitton di via Roma. I ladri del secondo, due nordafricani, sono stati fermati poco dopo con borsoni pieni di capi.

Dieci persone sono state arrestate e quattro denunciate, a vario titolo, per furto, resistenza, travisamento e danneggiamento, dalla polizia. Tra queste non c'è nessun negoziante. 

In via San Massimo angolo Mazzini i carabinieri hanno bloccato due persone (un uomo e una donna) subito dopo incendio di alcuni cassonetti. Il primo è stato arrestato, la seconda denunciata.

In piazza Vittorio Veneto era in programma una seconda manifestazione, che si è annunciata come pacifica. E così è stata. Una delegazione di manifestanti è stata ricevuta dall'assessore regionale Maurizio Marrone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • La "deviazione" costa oltre 10mila euro: multato un camionista diretto a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento