Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Amadou è scomparso dalla comunità che lo ospitava, manca da una settimana

Ultimo avvistamento alla stazione

Lui si chiama Amadou e risponde a quel nome. Ha una ventina d'anni ed era in una comunità protetta di Torino perché è un rifugiato politico e anche una persona fragilissima, non in grado di badare a se stesso. Da lunedì 15 marzo 2021 è spartito nel nulla facendo perdere le proprie tracce. L'ultimo avvistamento credibile è avvenuto vicino alla stazione di Porta Susa.

A occuparsi della situazione è l'associazione Gris Piemonte, che ha avvisato le forze dell'ordine dell'accaduto. Amadou è guineano, anche se potrebbe anche rispondere che è gambiano. Al momento dell'ultimo avvistamento era vestito come nella fotografia che pubblichiamo sotto: giaccone e scarpe blu e jeans; non si sa se porti ancora con sé lo zaino.

"Se contattato - dicono da Gris - potrebbe risultare non attento, un po‘ assente, e potrebbe rispondere in modo non coerente alle domande. I servizi sociali ci hanno allertato che non considerano il ragazzo in grado di sopportare l’inevitabile stress causato dal prolungato periodo di vita senza assistenza e dimora. Non è pericoloso, ma è molto chiuso in se stesso".

Chiunque lo veda è pregato di contattare il 112.

amadou-scomparso-210318-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amadou è scomparso dalla comunità che lo ospitava, manca da una settimana

TorinoToday è in caricamento