Cronaca Centro / Via Giuseppe Verdi, 15

Scippa due donne, poi tenta il suicidio dopo l'arresto

Un cittadino costaricano di 31 anni ha rapinato due donne, poi brandendo un coltello ha minacciato i passanti sotto la Mole Antonelliana e dopo essere stato arrestato ha tentato il suicidio in cella

Episodio di follia nella serata di giovedì in pieno centro a Torino. Un cittadino costaricano di 31 anni ha rapinato due donne, poi brandendo un coltello ha minacciato i passanti sotto la Mole Antonelliana e dopo essere stato arrestato dai Carabinieri ha tentato di togliersi la vita.

Difficile sapere cosa sia passato per la testa di Wilber Rodolfo A., di 31 anni. Per ora è stata ricostruita la dinamica dei fatti. Prima ha rapinato una pensionata di 76 anni e la sua nipote di 44. Le donne sono state gettate a terra, riportando ferite curate poi in ospedale (30 giorni di prognosi la prima; pochi giorni la seconda).

Atzori è stato rincorso da quattro ragazzi; uno di questi nel tentativo di fermarlo è rimasto lievemente ferito: una coltellata di striscio l'ha raggiunto al collo.


Una volta bloccato e arrestato dai carabinieri del Nucleo radiomobile del comando provinciale di Torino, il costaricano ha cercato di impiccarsi al letto della cella della caserma utilizzando la sua maglietta come cappio. Salvato in extremis, è stato portato in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scippa due donne, poi tenta il suicidio dopo l'arresto

TorinoToday è in caricamento