Derubato del portafoglio contenente 1.500 euro mentre aspetta l’apertura di un negozio: due arrestati  

Si tratta di un 38enne già gravato da 5 condanne definitive per furto aggravato e di un 41enne condannato in via definitiva per tentata rapina   

Immagine di repertorio

Questa mattina la Compagnia Carabinieri di Canelli (Cn) ha arrestato a Torino (tra Piazza della Repubblica e corso Giulio Cesare), su ordinanza di custodia cautelare dell’Autorità Giudiziaria, due persone gravemente indiziate di un furto con destrezza commesso a Canelli il 30 dicembre 2019.

L’indagine trae origine da una denuncia sporta la mattina di capodanno da un 80enne canellese che, prelevata in banca la somma contante di 1.500 euro per far fronte alle spese della badante del fratello, si ferma in Piazza Gancia dove, nell’attesa che apra un negozio, si assopisce qualche minuto a bordo della propria autovettura. Ad un tratto la vittima viene svegliata dall’apertura della portiera da parte di un uomo che gli chiede l’elemosina e che si allontana subito dopo il diniego ricevuto dall’80enne. Una volta rientrato a casa, l’80enne si accorge della sparizione del portafoglio che era custodito nella tasca della giacca riposta sul sedile posteriore dell’auto.

Grazie alle analisi dei sistemi di videosorveglianza, i carabinieri accertano che il furto è stato commesso da un uomo che subito dopo si allontana e sale a bordo di un’autovettura condotta da un complice. La targa rilevata dalle telecamere aiuta gli inquirenti in parte: il mezzo risulta intestato ad un uomo estraneo ai fatti, ma ulteriori approfondimenti consentono di chiarire come a bordo dell’auto fossero stati controllati più volte negli ultimi mesi sempre due uomini di origine marocchina: l’autore materiale del furto e il basista vengono riconosciuti, trovando totale congruenza tra i filmati e le fotografie inserite nei database delle forze di polizia, essendo entrambi già gravati da svariati precedenti di polizia e penali per reati contro il patrimonio.

Gli elementi investigativi convergono sull’individuazione degli autori tanto da convincere il Tribunale di Asti – Sezione GIP – ad emettere una misura cautelare in carcere a carico dei due, entrambi senza fissa dimora. Si tratta di un 38enne già gravato da 5 condanne definitive per furto aggravato e di un 41enne già condannato in via definitiva per tentata rapina.  

All’alba di oggi la Compagnia Carabinieri di Canelli, dopo settimane di appostamenti, ha individuato il basista in piazza della Repubblica a Torino. Poco dopo è stato rintracciato anche il suo complice. l’autore materiale del furto che si trovava in una alloggio in Corso Giulio Cesare. Gli arrestati si trovano adesso detenuti presso la case cirondariale di Asti in attesa dell’interrogatorio di garanzia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

  • Arriva il decreto per Natale e le festività: spostamenti tra regioni e rientri a casa. Cosa si può fare

Torna su
TorinoToday è in caricamento