Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Sciopero del servizio ferroviario, tassisti: "Noi stiamo con i lavoratori"

Durante lo sciopero dello scorso 30 marzo, il servizio Uber Pop aveva "regalato" le corse ai nuovi utenti che avessero scelto il servizio per ovviare ai disagi provocati dallo sciopero

A fronte dello sciopero del servizio di trasporto ferroviario indetto per la giornata di domani, venerdì 10 aprile, la categoria Taxi Torino fa sapere che non promorrà alcuna iniziativa commerciale. Una forma di rispetto nei confronti dei lavoratori che, per difendere i propri posti di lavoro, hanno diritto di porre in essere le proteste previste dalla legge.

La nota dei conducenti delle auto bianche, arriva poco dopo un altro sciopero, quello del 30 marzo scorso, durante il quale i driver di Uber Pop, avevano "regalato" le corse ai nuovi utenti che avessero scelto il servizio di trasporto californiano per ovviare ai disagi generati dallo sciopero dei mezzi pubblici. Una trovata pubblicitaria - secondo i tassisti - verso la quale i conducenti delle auto bianche avevano reagito senza alcuna tariffa agevolata. Un po' come in occasione dello sciopero di domani: "I tassisti sono lavoratori precarizzati come tutti gli altri - afferma Federico Rolando, portavoce della categoria Taxi Torino -. In questo caso siamo vicini ai ferrovieri e non proporremo alcun tipo di iniziativa commerciale".

Lo sciopero di domani sarà indetto dalle 9 alle 17 e coinvolgerà il trasporto ferroviario. Si attende un'ampia aderenza. Motivi che hanno portato i ferrovieri a incrociare le braccia, le nuove procedure di gara del Trasporto regionale e la costituzione della newco Trenitalia-Gtt.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero del servizio ferroviario, tassisti: "Noi stiamo con i lavoratori"

TorinoToday è in caricamento