menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero generale: fermi i mezzi pubblici, corteo da piazza Vittorio Veneto

Giornata di sciopero generale in 54 città italiane. A Torino presente Susanna Camusso, leader della Cgil, che terrà un discorso in piazza San Carlo, l'arrivo previsto del corteo. A rischio anche tram, bus e metropolitana

"Così non va", è questo lo slogan dello sciopero generale di oggi che coinvolge tutti i settori, dalla scuola ai trasporti, dalla sanità agli uffici pubblici. Le manifestazioni coinvolgono 54 piazze italiane, tra cui anche Torino.

Presente in città, già in piazza Vittorio Veneto dalle ore 9, la numero uno della Cgil Susanna Camusso, al fianco dei lavoratori per chiedere al Governo di Matteo Renzi di cambiare le politiche economiche e del lavoro. Prenderà parola in piazza San Carlo, dove è previsto l'arrivo del corteo. "È' una scelta del governo se continuare a provare a innescare il conflitto oppure se scegliere di discutere. Deve essere chiaro che noi non ci fermiamo. Continueremo a contrastare le scelte sbagliate per aver una prospettiva di lavoro in questo paese", ha detto Susanna Camusso, leader della Cgil a Torino per lo sciopero generale. "Abbiamo dinnanzi a noi il tempo che è quello della discussione della legge di stabilità, in cui ci sono cose importanti, a partire dalle risorse per gli ammortizzatori sociali, ai patronati, alle scelte sul lavoro pubblico, oltre al tema della province, fino alla stesura dei decreti che applicano la riforma del lavoro", ha spiegato la leader della Cgil, alla partenza del corteo torinese, a cui hanno aderito migliaia di lavoratori della Cgil e della Uil. 

"Lo sciopero generale proclamato per oggi è il segno notevole della tensione che esiste tra sindacati e governo", ha detto il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, che questa mattina ha lasciato l'Hotel Principi di Piemonte a Torino dopo aver presenziato ieri sera all'inaugurazione del Forum italo-tedesco.

La giornata di disagi coinvolge anche i trasporti pubblici. Lo sciopero coinvolge i lavoratori del Gruppo Torinese Trasporti per otto ore: il servizio urbano, suburbano e metropolitana dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 15 alle 20, le autolinee extraurbane e il Servizio Ferroviario Metropolitano dalle ore 12 alle 14.30 e dalle ore 17.30 alle 23.

metrochiusa-2

Sempre parlando dei mezzi pubblici, ce ne sono alcuni gestiti dai vettori privati: le linee 39, 45, 45b, 47, 53, 54, 70, 73, 96, 99: dalle ore 16.00 alle ore 24.00; le linee 36 nav e 36 nav b: dalle ore 15.00 alle ore 23.00; le linee 1 e 2 Urbana di Chieri: dalle ore 15.15 alle ore 23.15.

Visti i problemi che potrebbero crearsi con lo sciopero, il Comune ha deciso che per la giornata di oggi la sospensione delle limitazioni previste tra le 7.30 e le 10.30 nella Ztl Centrale. Restano invece in vigore, come di consueto, i divieti previsti nelle vie e corsie riservate al trasporto pubblico, nelle zone pedonali e nella Ztl Valentino.

Possibili disagi sono stati annunciati da Sagat all'aeroporto di Torino per l'intero arco della giornata. "Si invitano pertanto i signori passeggeri a raggiungere con largo anticipo i varchi adibiti ai controlli di sicurezza - dicono in una nota -, oltre a contattare la compagnia aerea per informarsi sullo stato del proprio volo prima di recarsi in aeroporto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento