Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Centro / Piazza Palazzo di Città

Scongiurato lo sciopero selvaggio degli autisti, ma la protesta è forte

Il rischio che non venissero rispettate le fasce di garanzia c'era. Invece i pullman sono usciti regolarmente dai depositi di prima mattina

Nella giornata dello sciopero dei mezzi pubblici a Torino è stata scongiurata la protesta selvaggia. Per dirla in parole povere non si ripeterà quanto accaduto a Genova pochi giorni fa.

Le fasce di garanzia saranno dunque rispettate, anche se potrebbe essere ugualmente una forma di ostruzionismo dichiarato dai sindacati, che controlleranno tutte le vetture prima di farle uscire dai depositi. Se non sono in condizioni perfette il rischio è che facciano retromarcia, o che viaggino in "sicurezza" non superando il limite dei 30 chilometri orari.

FASCE PROTETTE DURANTE LO SCIOPERO >>

Contemporaneamente allo sciopero ci sarà un presidio dei dipendenti del Gruppo Torinese Trasporti sotto il Municipio di Torino. "Andiamo tutti al presidio per dimostrare a Fassino che non gli permettiamo di fare macelleria sociale e carta straccia dei nostri diritti come hanno fatto Doria a Genova e Renzi a Firenze, lui come loro nemico dei lavoratori e dei cittadini - dichiara Leonardo Locci, segretario regionale dell'Usb -. Oggi Fassino conoscerà veramente la determinazione dei tranvieri di Torino che hanno una storia di lotte sindacali alle spalle e gli impediranno di comportarsi come un tiranno calpestando la democrazia e di diritti dei lavoratori e dei cittadini".

IL VIDEO DELLA MOBILITAZIONE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scongiurato lo sciopero selvaggio degli autisti, ma la protesta è forte

TorinoToday è in caricamento