rotate-mobile
Cronaca

Metropolitana di Torino, sciopero: incrociano le braccia le addette alle pulizie

Per protestare “contro l’arroganza datoriale” e chiedere il ripristino del vecchio orario di lavoro

A rischio il servizio pulizie di treni e stazioni della Metropolitana di Torino. A incrociare le braccia dalle 22 di venerdì 7 alle 6 di sabato 8 ottobre sarà il personale della ditta Euro&promos vincitrice della gara d'appalto del lotto sei della Gtt.

A dichiararlo è il vice-segretario provinciale del O.S Fast-Confsal Faranda Roberto che rivendica più sicurezza e diritti: “A nulla è servito il tentativo di conciliazione. Le lavoratrici e i lavoratori chiedono di ripristinare il vecchio orario di lavoro per armonizzare di fatto i loro riposi, ma soprattutto per motivi di sicurezza: si spostano nel cuore della notte da una stazione all’altra a piedi con rischio di essere derubati, picchiati, molestati. Inoltre c'è un problema igienico: i materiali che utilizzano per lavare a terra non sono monouso, prima lo erano”.

Il sindacato evidenzia anche un problema di inquadramento rispetto alle mansioni svolte e una totale mancanza di gestione del lavoro. “Giornalmente viene consegnato il turno dal loro responsabile tramite sms nel cellulare privato....tutto ciò è inammissibile” conclude Faranda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana di Torino, sciopero: incrociano le braccia le addette alle pulizie

TorinoToday è in caricamento