Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Mezzi pubblici a rischio il 24 maggio, precettati gli scioperi del 10 e del 15

Lo sciopero inizialmente indetto per il 15 maggio non andava bene perché in concomitanza con il Salone del Libro. Neanche il 10 maggio è stato accettato perché c'era troppo poco preavviso. Dunque slitta tutto al 24

Lo sciopero degli autoferrotranvieri indetto dall’Usb a Torino non sarà né giorno 10 né giorno 15, ma il 24 maggio. La giornata è stata confermata dopo un tira e molla tra sindacato e commissione di garanzia che, per ben due volte, ha precettato la giornata di protesta.

Il 15 maggio, il giorno inizialmente scelto dall’Usb per protestare contro le politiche governative, non andava bene perché in concomitanza con il Salone del Libro, aperto a Lingotto dal 14 al 18 maggio. E’ stato chiesto quindi al sindacato di individuare una seconda data, trovata nel 10 maggio. No, neanche questa andava bene perché a detta della commissione di garanzia non era sufficiente il tempo di preavviso vista la comunicazione ufficiale giunta il 28 aprile scorso.

L’organizzazione sindacale ha dunque dovuto cambiare ancora optando per il 24 maggio, giorno in cui saranno a rischio i mezzi pubblici in città e prima cintura. Saranno rispettate le fasce di garanzia che vanno per il trasporto pubblico urbano dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15, per il trasporto extraurbano da inizio servizio alle 8 e dalle 12 alle 15.

“La protesta è contro il Jobs Act - dicono dall’Usb -, contro i tagli ai servizi di welfare locale e ai fondi per le politiche sociali, contro le liberalizzazioni, le privatizzazioni, la svendita dei beni comuni. Braccia incrociate anche contro il continuo innalzamento dell'età pensionabile e contro un Contratto Nazionale fantasma, bloccato ormai da otto anni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mezzi pubblici a rischio il 24 maggio, precettati gli scioperi del 10 e del 15

TorinoToday è in caricamento