Cronaca

Uber gratis durante lo sciopero, tassisti: "Noi azioni pianificate, loro ridicoli spot"

Rolando: "Uber è illegale. Ci auguriamo che gli utenti sappiano distinguere tra chi può garantire la loro incolumità e chi invece, come Uber, non è in grado di farlo"

"Un mega spot a cui i media si sono prestati senza, tuttavia, scomodarsi sull'illegalità di Uber". Commenta così Federico Rolando, portavoce dei tassisti torinesi, l'iniziativa odierna di Uber Pop, che da la possibilità ai nuovi utenti di usufruire gratuitamente del servizio, in concomitanza con lo sciopero dei trasporti indetto dalle 18 alle 22 di questa sera.

Un disagio, quello generato dallo sciopero, al quale i conducenti delle auto bianche risponderanno capillarmente come già fatto in occasioni simili. "Siamo perplessi sul fatto che i media - continua Rolando - abbiano dato voce a un'iniziativa di fatto illegale. Ci auguriamo che le forze dell'ordine facciano il loro dovere".

Una lotta continua quella tra tassisti e Uber, il servizio di trasporto automobilistico privato gestito tramite un'applicazione per smartphone che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti e che si preannuncia sempre più spietata. Una lotta alla quale i tassisti hanno risposto con promozioni e tariffe agevolate, "con azioni pianificate e non offerte che lasciano il tempo che trovano".

Perchè, a detta loro - dei tassisti - non c'è nessuna competizione con Uber, un servizio che continua ad avere gli estremi per essere considerato "abusivo" e "illegale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uber gratis durante lo sciopero, tassisti: "Noi azioni pianificate, loro ridicoli spot"

TorinoToday è in caricamento