menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero dei mezzi pubblici con polemica, “Uber regala le corse”

Nella giornata odierna è previsto uno sciopero dei mezzi pubblici di Gtt indetto dal sindacato Usb. Contestualmente Uber offre una corsa gratuita ai nuovi clienti: da qui le polemiche

Quattro ore di sciopero e tante polemiche. Per la giornata di oggi è previsto uno stop dei mezzi pubblici Gtt, indetto dall'organizzazione sindacale Usb dalle 18.00 alle 22.00. Fermi pullman e tram del servizio urbano e suburbano della città, la metropolitana, le autolinee extraurbane e l’sfm1 Pont-Rivarolo e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres.

Uno sciopero che però si porta dietro tante polemiche. In particolare per un’iniziativa di Uber, il servizio di trasporto automobilistico privato gestito tramite un’applicazione per smartphone che mette in collegamento diretto passeggeri e autisti. La società olandese, contestualmente alla giornata di disagi, permetterà ai nuovi iscritti di pagare una corsa in città al costo di un biglietto dei mezzi pubblici. Chi non ha mai usufruito del servizio, basterà dunque che inserisca il codice promozionale creato ad hoc e potrà avere la prima corsa gratuita fino a 20 euro.

L’Usb, il sindacato che ha indetto lo sciopero per oggi, condanna l’iniziativa di Uber che definisce come “sabotatrice” della protesta degli autoferrotranvieri che da otto anni hanno il rinnovo del contratto nazionale bloccato e vedono il futuro minacciato da una politica di “selvaggia privatizzazione” e tagli di risorse al servizio di trasporto pubblico locale.

“Uber, dopo aver già sabotato lo sciopero degli autoferrotranvieri indetto a Genova per il 10 marzo 2015 - tuona Leonardo Locci, segretario Usb - specula sullo sciopero indetto nella categoria a difesa di un fondamentale servizio essenziale come il trasporto pubblico. Le pratiche illegittime e antisindacali della multinazionale Uber troveranno da parte di Usb una forte risposta in tutte le sedi a difesa dei diritti degli operatori del trasporto pubblica di linea e non di linea come i tassisti. Usb non permetterà le pratiche antisindacali e il crumiraggio organizzato in occasione degli scioperi indetti nel trasporto pubblico locale e verificherà la possibilità di agire in tutte le sedi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento