Sciopero dei mezzi di trasporto, l'adesione tocca il 37%

Disagi in città

Immagine di repertorio

Sciopero dei mezzi pubblici, indetto da Fast Confsal e Faisa Cisal, oggi a Torino, sabato 23 settembre, proprio nel giorno del derby Juventus-Torino.

Bus e metro di Gtt, compresa la metropolitana, hanno circolato solo nelle fasce protette, dalle ore 6 ore alle 9 e dalle ore 12 alle ore 15. Per l'azienda l'adesione al mattino è stata del 37%, mentre i sindacati parlano di "punte del 100%".

"La nostra protesta - spiegano Fast Confsal e Faisa Cisal - nasce da un piano industriale di lacrime e sangue per i lavoratori, che prevedrebbe oltre 500 esuberi, la terziarizzazione delle officine, lo scorporo dei parcheggi e la cessione di 15 milioni di km (oltre il 30% del servizio totale su gomma) ai privati".

Fast Confsal e Faisa Cisal chiedono "che si costituisca immediatamente un tavolo di concertazione con tutti i protagonisti (Regione, Comune, Agenzia, Gtt e tutte le organizzazioni Sindacali presenti in azienda) per trovare una soluzione in grado di garantire il futuro dei lavoratori,

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento