Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Piazza Castello

Corteo per le vie del centro città, oggi scioperano i metalmeccanici

Lo sciopero, organizzato da Fiom-Cgil, ha ricevuto adesioni da tutto il Piemonte. Sono migliaia i lavoratori scesi in piazza a Torino contro lo smantellamento del contratto nazionale

Anche a Torino quest'oggi va in scena lo sciopero generale di 8 ore indetto dalla Fiom-Cgil contro "lo smantellamento del contratto nazionale e l'accordo separato siglato ieri a Roma". In piazza sono scesi migliaia di lavoratori delle aziende metalmeccaniche.

Il corteo è partito dalla stazione di Porta Susa. In testa ci sono decine di lavoratori che portano lo striscione con scritto "Accordo separato, accordo truccato". Subito dietro i lavoratori della De Tomaso Automobili, il cui futuro è sempre più incerto. Seguono i lavoratori della Fiat. Il percorso indica in piazza Castello il punto di arrivo, con  l'intervento dei delegati Fiom di tutte le province piemontesi, del segretario regionale della Cgil Alberto Tomasso e del segretario nazionale della Fiom Giorgio Airaudo.

Al corteo partecipano persone arrivate da tutto il Piemonte. Sono una trentina i pullman giunti a Torino questa mattina per lo sciopero generale, tra cui alcune delegazioni della Cgil e degli studenti. Questi ultimi manifestano contro la crisi, l'austerità e i tagli all'istruzione pubblica. Ad aprire questo secondo corteo è uno striscione con la scritta "Scegliamo l'Europa delle lotte - Strike again". Gli studenti scandiscono slogan contro il presidente della Regione, Roberto Cota e il sindaco di Torino, Piero Fassino.

All'inizio della manifestazione sono state raccolte firme per i due referendum sull'articolo 8 e sull'articolo 18.

AIRAUDO (FIOM) - "Un contrato inutile, di una minoranza. E' un contratto che consegna alle imprese in cambio di pochi soldi, la disponibilità a turni, a straordinari e flessibilità, tutte cose di cui non c'é bisogno perché oggi il problema è tenete aperte le fabbriche. Federmeccanica avrebbe fatto bene ad evitare l'accordo, ma non ha resistito e ha approfittato della crisi e della debolezza dei lavoratori"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo per le vie del centro città, oggi scioperano i metalmeccanici

TorinoToday è in caricamento