Sciopero Azimut

sciopero di 32 ore per un accordo senza l approvazione dei lavoratori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

AVIGLIANA – Da questa mattina centinaia di dipendenti Azimut sono in sciopero contro i licenziamenti decisi dalla società. I lavoratori sono scesi in strada, facendo un corteo davanti allo stabilimento che produce yacht di lusso. “Hanno aderito il 95% dei lavoratori” spiegano dalla Cgil “Il 21 dicembre la direzione Azimut Yachts Avigliana, azienda di proprietà del dimissionario onorevole Vitelli e del socio di minoranza Tamburi Investiments, ha raggiunto l’accordo per licenziare 60 lavoratrici e lavoratori con le segreterie esterne di UGL CHIMICI e FAILC CONFAIL, senza la firma dell’Unione Industriali di Torino e senza tener conto dell’opinione della RSU e delle organizzazioni sindacali che contestavano i licenziamenti visto l’elevato numero di ore di lavoro straordinario comandato effettuate nell’arco del 2015”.

Torna su
TorinoToday è in caricamento