Cronaca

Scarcerato il dirigente della Croce Rossa accusato di stalking

Era accusato di aver perseguitato una volontaria interinale da oltre un anno e mezzo e di aver tentato di violentarla. Per il gip invece "non vi è stata chiara volontà oppositiva della donna"

E' stato scarcerato il dirigente della Croce Rossa fermato negli scorsi giorni per stalking nei confronti di una dipendente interinale del 118. A dare l'ordine il gip Federica Bompieri, che poco prima aveva convalidato l'arresto effettuato dalla polizia ma, contestualmente, ha disposto la scarcerazione dell'indagato perché ha ritenuto che non ci siano gravi indizi di colpevolezza in quanto "non vi è stata chiara volontà oppositiva della donna".


"Qualora ci venisse notificato l'annunciato provvedimento di sospensione del nostro cliente dalla Croce Rossa - spiegano gli avvocati Vittorio Rossini e Cosimo Migliore, difensori del dirigente - chiederemmo il suo immediato reintegro nei ruoli. Nell'interrogatorio davanti al gip abbiamo chiarito del tutto la nostra posizione". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarcerato il dirigente della Croce Rossa accusato di stalking

TorinoToday è in caricamento