menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Confermata la fiducia alla presidente Favaro

Confermata la fiducia alla presidente Favaro

Scandalo cimiteri, Palazzo Civico conferma i vertici di Afc

In Sala Rossa, nella giornata odierna, è stata confermata la fiducia alla presidente Michela Favaro

Nessuno stravolgimento in vista per i vertici di Afc, l'azienda comunale dei servizi cimiteriali. La presidente e amministratrice delegata Michela Favaro rimarrà al suo posto. Il caso dello scandalo giudiziario che riguarda l'azienda di corso Peschiera ha intaccato, solo in parte, la società.

In Sala Rossa, nella giornata odierna, è stata confermata la fiducia alla presidente Favaro.

Il 16 dicembre scorso sono stati notificati una serie di avvisi di garanzia – ha spiegato l’assessore ai Servizi cimiteriali, Marco Giusta - con esecuzioni di perquisizioni presso le società Afc e Socrem e l’acquisizione di documentazione presso gli uffici della Città di Torino. La nostra Amministrazione ha immediatamente espresso la piena fiducia nell’operato della magistratura, offrendo la completa disponibilità a collaborare nelle indagini”.

Delle varie ipotesi di reato - falso in bilancio, peculato, truffa, turbativa d’asta - l’assessore ha posto l’accento sull’ipotesi di peculato. “Erano già in atto, prima della notizia, delle indagini necessarie al recupero di quanto illegittimamente corrisposto ai dipendenti sia nei confronti dei dipendenti medesimi che nei confronti degli amministratori dell’epoca, anche a seguito di un esposto presentato dalla presidente di Afc alla Corte dei Conti nella seconda metà di ottobre”.

L’amministrazione ha poi deciso di respingere le dimissioni della presidente di Afc, Michela Favaro, che ha immediatamente messo a disposizione il proprio mandato per dare un segnale di profonda discontinuità rispetto al passato in piena collaborazione con gli assessorati competenti.

E’ nostra intenzione chiedere alla Procura l’apertura di un tavolo di confronto al fine di rifondare completamente il servizio prendendo in considerazione la possibilità di procedere a un’eventuale reinternalizzazione per risolvere alcune problematiche espresse, e con l’obiettivo di riduzione dei costi e poter procedere alla revisione delle tariffe attualmente applicate”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento