Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca San Giorgio Canavese

Lancio di sassi dal cavalcavia, scoperti i responsabili: sono 4 ragazzini

Hanno quattordici anni e hanno da poco finito la scuola media. Nelle notti dell'11 e del 12 luglio scorsi avevano lanciato dei sassi sulla Torino-Aosta centrando alcune auto e rischiando di provocare vittime

Un mese fa si dava la notizia di un nuovi lanci di sassi dal cavalcavia. Diverse le auto colpite nelle serate dell'11 e del 12 giugno scorsi vicino al casello autostradale di San Giorgio Canavese sulla Torino-Aosta che avevano fortunatamente causato solo danni materiali alle vetture, senza conseguenze per automobilisti e passeggeri. Conseguenze che invece avranno i responsabili dei lanci. I Carabinieri li hanno individuati: sono quattro ragazzini di appena quattordici anni residenti a San Giusto Canavese.

Esami di terza media da poco finiti e una lunga estate libera, forse anche troppo. Ecco perché, per spezzare la noia delle serate di un'estate che tarda ad arrivare, hanno deciso di passare le ore su quel cavalcavia a guardare le macchine sfrecciare. Ma non è bastato loro nemmeno questo per rompere la noia. E così hanno iniziato a lanciare i sassi di sotto, colpendo i parabrezza e tettucci delle autovetture, come se non facessero nulla di male, come se non stessero mettendo in pericolo le vite di chi "sfortunatamente" si trovava a passare di lì a quell'ora.

Le indagini dei Carabinieri di San Giorgio Canavese sono state molto rapide. E' bastato confrontare le immagini registrare da alcune telecamere di sorveglianza di zona con le testimonianze di chi quei ragazzini li aveva visti correre via dal viadotto di via del Boschetto. A questo si è aggiunta l'identificazione fatta dagli stessi militari una delle notti in cui sono piovuti sassi dal cavalcavia. Avevano fermato i ragazzi e chiesto loro chi erano, ma non sapevano di cosa si erano resi protagonisti poco prima visto che era stata allertata la Polizia stradale. Lo scopriranno solo il giorno dopo dagli articoli sui giornali cartacei e web.

Ora i quattro ragazzini dovranno rispondere di danneggiamento, accusa di reato che già due di loro hanno ricevuto in passato. Inoltre ci saranno da risarcire i danni materiali alle autovetture colpite: ma a quello saranno costretti a pensarci i genitori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lancio di sassi dal cavalcavia, scoperti i responsabili: sono 4 ragazzini

TorinoToday è in caricamento