rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Chiomonte

Sassi contro il cantiere di Chiomonte, idranti per cacciare i no tav

Il blitz di un gruppo di attivisti del movimento si è consumato nella tarda serata di ieri, venerdì 21 luglio

Blitz del movimento No Tav in Val di Susa contro la realizzazione della nuova linea ferroviaria ad Alta Velocità Torino-Lione.

Nella tarda serata di ieri, venerdì 21 luglio, un gruppo di attivisti del movimento, circa ottanta persone, ha lanciato sassi contro il cantiere di Chiomonte.

Guadato il fiume Dora, è stato acceso un fuoco a ridosso dei jersey posti a protezione della zona rossa.
I manifestanti sono stati allontanati dalle forze dell'ordine con l'uso di idranti. Su Notav.info, sito internet di riferimento del movimento, si parla anche di lancio di lacrimogeni.

I No Tav hanno poi fatto ritorno al campeggio di Venaus, da dove questa sera è prevista un'altra manifestazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassi contro il cantiere di Chiomonte, idranti per cacciare i no tav

TorinoToday è in caricamento