Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Corso Casale

I commercianti di Sassi contro il cantiere Gtt: "Altro mese di disagi"

I lavori di manutenzione straordinaria dureranno fino alla fine di ottobre, un mese in più rispetto a quanto previsto e assicurato lo scorso giugno. A controllare il traffico ci penserà la municipale

I residenti e i commercianti del quartiere Sassi contro il cantiere di manutenzione straordinaria degli impianti ferrotranviari di Gtt di corso Casale. Non è un film ma il riassunto dell’ennesima protesta portata avanti dagli esercenti. I lavori, si è scoperto alcuni giorni fa, proseguiranno fino alla fine di ottobre. Il Gtt, a causa di alcuni problemi tecnici, è stato costretto a chiedere una proroga che andrà dalle tre alle quattro settimane. Una notizia che non è piaciuta per niente al quartiere. “Per noi è un altro duro colpo – spiega un negoziante della zona -. Sono tre mesi che conviviamo con questi cantieri. Gli affari vanno male e questo imprevisto proprio non ci voleva”.

In questi giorni su corso Casale stanno proseguendo i lavori per la sostituzione dei binari del tram. I cantieri hanno ridotto la carreggiata, il resto lo ha fatto l'istituzione di un senso unico di circolazione verso piazza Pasini e strada Mongreno. Modifiche alla circolazione che nelle prime ore del mattino causano puntualmente code, ingorghi e rallentamenti in ambedue le direzioni. A riportare l'ordine – hanno spiegato dall'assessorato alla Viabilità – ci penseranno le pattuglie della polizia municipale. hanno spiegato dalla Città.

Ma ad chiedere spiegazioni ci ha pensato anche il capogruppo del Pdl in circoscrizione Sette Franco Poerio. “E' scandaloso. Questo cantiere doveva chiudere a settembre – chiosa Poerio -. Ma così non sarà. A rimetterci non saranno soltanto i cittadini che per lavoro si devono recare in zona Sassi ma gli stessi commercianti sempre più con l'acqua alla gola”.

La replica è arrivata per bocca del coordinatore all'Urbanistica Gianluca Bosotto. “Sicuramente sarebbe stato meglio rispettare i tempi. Purtroppo non sarà così per cui agiremo diversamente – dichiara Bosotto -. Per questo motivo abbiamo chiesto al Comune di Torino di vigilare sul cantiere affinché i lavori chiudano i battenti nel minor tempo possibile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I commercianti di Sassi contro il cantiere Gtt: "Altro mese di disagi"

TorinoToday è in caricamento