Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Ivrea / Via Monte Ferrando

"C'è un sarcofago nel bosco". E c'è per davvero, ma è una scenografia

Posizionato da un artista

"Aiuto, venite subito, c'è un sarcofago nel bosco!". Poco prima dell'ora di pranzo di oggi, lunedì 3 dicembre 2018, questa telefonata è arrivata prima al centralino del numero unico 112 e poi è stata dirottata su quello del commissariato di polizia di Ivrea. Naturalmente, è subito scattato l'allarme con gli agenti che si sono precipitati nel luogo del ritrovamento, dove la donna che ha chiamato, che stava passeggiando con il suo cane, ha detto di avere visto il sarcofago.

La bara di pietra effettivamente c'era, nella zona di via Monte Ferrando. Intorno alle 13 è stata trovata adagiata su dei pallet, ai margini di un'area verde. Però si tratta di un falso scenografico. Il proprietario, l'artista canavesano Ciro D’Angelo (che possiede anche un terreno lì vicino), lo aveva utilizzato ieri, domenica 2, per un laboratorio di street art.

Il sarcofago è stato realizzato a Cinecittà, a Roma, ed è stato utilizzato in una rievocazione di cavalieri templari. La signora che ha chiamato la polizia evidentemente non ne sapeva nulla e ha creduto che qualcuno l'avesse abbandonato per chissà quale ragione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è un sarcofago nel bosco". E c'è per davvero, ma è una scenografia

TorinoToday è in caricamento