Cronaca Santena / Strada Vecchia di Chieri

Problemi di eredità a Santena: aggredisce il fratello con un coltello

Un uomo di 58 anni è stato arrestato per aver aggredito il fratello con un coltello. Secondo quanto accertato la lite sarebbe scoppiata per motivi di eredità

I carabinieri della Compagnia di Chieri hanno arrestato ieri pomeriggio a Santena, in Strada Vecchia di Chieri, per tentato omicidio, Giovanni Battista C., un 58enne incensurato. I militari hanno fermato l’uomo dopo che quest’ultimo ha aggredito il fratello Antonio, 61 anni, con un coltello da cucina. L’aggressione è avvenuta nel terreno agricolo della vittima.

A seguito della colluttazione tra i due fratelli la vittima ha riportato alcune lesioni, tra cui l'infrazione delle ossa nasali e l'infrazione dell'epicondilo mediale dell'omero destro. Ferite giudicate guaribili in 30 giorni dai medici  dell’Ospedale Maggiore di Chieri. I motivi dell’aggressione sono da attribuire a questioni di natura ereditaria, come riferito da Giovanni Battista ai carabinieri. Il fratello Antonio, secondo l’arrestato, avrebbe in qualche maniera influenzato a proprio favore la decisione del padre sull’eredità, danneggiandolo economicamente.


Dopo l’aggressione, Antonio ha chiamato i carabinieri per segnalare quanto gli era accaduto. I militari hanno rintracciato Giovanni Battista in auto con moglie e figli, poco distante dal luogo dell’aggressione. Il coltello utilizzato per l’aggressione è stato poi spontaneamente consegnato ai militari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi di eredità a Santena: aggredisce il fratello con un coltello

TorinoToday è in caricamento